Verità e falsi miti

Il miglior energy drink? Una tazzina di caffè

13 luglio 2015  •  Luca Leoni
"na tazzulella e cafè" fatta con la moka contiene più caffeina di una lattina di energy drink. Lo dimostrano le analisi di laboratorio compiute da noi studenti.

Condividi questo post

Abbiamo già trattato di caffè in chiave comica su questo blog, io adesso vorrei proporvelo in chiave un pochino più scientifica. Vi potrebbe interessare il fatto che, a nostra insaputa, siamo tutti un po’  “drogati”! Non per fare del terrorismo alimentare, ma per informarvi sul fatto che c’è una piccola molecola contenuta nel caffè e non solo, la caffeina, che è di fatto la sostanza psicoattiva legale  più consumata al mondo.
Tanto per darvi un’idea, la 1,3,7-Trimetilxantina ( nome scientifico della caffeina), viene utilizzata anche in campo medico per curare problemi di sonnolenza, ovviamente in dosaggi molto più elevati di quelli contenuti normalmente in un caffè. Inoltre, una sua assunzione eccessiva può portare a gravi conseguenze come nervosismo, insonnia, agitazione, mail di testa e palpitazioni, sintomi riassumibili con un termine che definisce la dipendenza da caffè, il caffeinismo.

A proposito, le domande che voglio farvi sono proprio queste: “sapete quanta caffeina contiene una tazzina di caffè espresso ?” e ancora : “siete convinti che energy drink e bevande simili ne contengano realmente di più ?”
Cercheremo di fare un po’ di chiarezza su questo argomento.
Ad oggi ne ho sentite dire di ogni su caffè caffeina e energy drink, come ad esempio che una bevanda energizzante (come la RedBull) corrispondesse all’assunzione di 10 tazzine di caffè!

Niente di più falso! anche perché con un dosaggio tale rischiereste l’infarto e quindi la morte!

Dall’analisi HPLC (cromatografia liquida ad alte prestazioni) effettuata in laboratorio, più volte, da noi studenti, si è visto che su 4 diversi campioni – caffè, tè, Coca Cola e Red Bull – la bevanda con il maggior contenuto in caffeina è ancora e di gran lunga il caffè!
Infatti, una tazzina di caffè fatta in casa con una qualsiasi moka è circa 40 ml, e in questi 40 ml sono contenuti circa 100 mg di caffeina, in base anche a quanto caricate le moka di caffè (solitamente 5-6 g) e a che tipo di caffè usate. Vi dirò di più, per il caffè servito al bar invece si utilizzano mediamente 6-7 g di caffè macinato,per cui, seppur di poco, risulta leggermente più forte. Tanti poi al bar chiedono il caffè lungo pensando ad un caffè più leggero, ma in realtà bevono un caffè esattamente identico per il contenuto di caffeina.

Ma le altre bevande?

Sempre dalla stessa analisi è risultato che una tazza di tè da circa 130 ml contiene fra i 35 e i 40 mg di caffeina, anche qui in base al tipo di tè utilizzato e al numero di bustine. Usando due bustine infatti il contenuto di caffeina raddoppia. Ah dimenticavo, teina e caffeina sono la stessa molecola, per cui non fa nessuna differenza chiamarla in un modo o nell’altro.
Ma adesso veniamo al punto… la Coca Cola e gli energy drink?
Dunque, una lattina di Coca Cola da 330 ml (0,33 l) contiene invece 30-33 mg di caffeina, quindi meno di caffè e tè, mentre la Red Bull che si trova in commercio solitamente in lattine da 250 ml contiene circa 90 mg di caffeina, quindi un quantitativo comunque inferiore a quello di un caffè !
C’è da aggiungere un’ultima cosa però: gli energy drink contengono altre sostanze atte a migliorare la prestazione fisica in uno sforzo intenso, ed è quello che da solitamente la sensazione di “iperattività”. Ma se cercate qualcosa che risvegli realmente il vostro cervello, l’unica cosa che dovete fare è bervi una buona tazzina di caffè, e mi raccomando senza esagerare, perché la dose giornaliera massima raccomandata è di due tazzine al giorno per le donne e tre per gli uomini…
Quindi che dire?… bevetevi un buon caffé ogni tanto, magari accompagnatelo con un bel pezzettino di cioccolato fondente per avere sul palato quella nota di cacao che da un tocco in più. Ah ecco …. anche il cacao contiene un derivato della caffeina a bassi livelli, ma questa è un’altra storia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori


Questo post ha un commento